Incontri utili

La settimana scorsa si è tenuto un incontro sul tema della vita studentesca e del centro storico di Forlì, organizzato dalla Vice Sindaco Zanetti, dall’Assessore alle Politiche Giovanili Giovannetti e dalla dirigente servizio politiche culturali, giovanili e sportive. Erano presenti varie associazioni studentesche/gruppi di Forlì, anche se non tutte.

Sono state presentante alcune idee volte a stimolare e coinvolgere gli studenti universitari nella vita cittadina, come un abbonamento ad hoc per il teatro Diego Fabbri ( 35 euro per 6 spettacoli), la promozione – in collaborazione con l’Università – di un protocollo per limitare al massimo gli affitti in nero e la tariffa fissa di 3.50 € al Cinema Saffi per gli studenti.

Da parte degli studenti, molti i temi chiave portati all’attenzione dell’amministrazione comunale: l’assenza di luoghi aggregativi studenteschi, la mancanza di sedi per le diverse associazioni e l’immancabile problema del “rumore” notturno, ormai una costante nell’interazione tra (alcuni) forlivesi e gli studenti. Ancora, la frammentazione delle notizie e la difficoltà di comunicare efficacemente con tutta la popolazione universitaria rappresenta un’altra problematica significativa.

Come Interassociativo, in particolare, abbiamo segnalato l’insufficienza del numero di aule e di spazi dedicati allo studio (gli iscritti a Forlì sono più di 5600, i posti studio meno di 700), lo stallo riguardo i servizi medico-sanitari per gli studenti fuorisede (aggravato da alcune peculiarità della città di Forlì) ed infine la scarsità dei collegamenti all’interno della città, in particolare tra punti fondamentali come la stazione, la scuola di ingegneria e l’ospedale/pronto soccorso (impossibili da raggiungere con i mezzi pubblici, di sera).

La richiesta implicita è stata quella di cooperare sia con le associazioni studentesche che con il Campus di Forlì al fine di risolvere al più presto queste problematiche (per un quadro più chiaro della situazione, vedere Aule Studio e Medico Fuorisede).

Consapevoli delle difficoltà che quotidianamente gli studenti, in particolare quelli fuorisede, affrontano, crediamo che muoversi verso una maggiore collaborazione tra studenti universitari, cittadinanza e istituzioni sia di fondamentale importanza per rendere Forlì una città che sappia valorizzare la presenza di noi universitari (e non solo). Auspichiamo inoltre che il dialogo con le altre associazioni possa proseguire, in modo che occasioni di incontro come questa non rimangano un evento isolato ma siano piuttosto una costante nel tempo.

L’idea di fondo espressa dalla nuova amministrazione comunale è quella di evitare la creazione di ”un campus avulso dal contesto cittadino”, intercettando gli universitari, ascoltandoli e coinvolgendoli nella progettazione di nuove idee e nella risoluzione dei problemi. Si è trattato del primo incontro ufficiale, che auspichiamo possa diventare un Tavolo Aperto con appuntamenti regolari, l’unico modo per confrontarsi, dialogare e soprattutto trovare risposte e soluzioni concrete e condivise. Ci auguriamo che i fatti seguano alle parole, come non sempre – negli ultimi anni – è accaduto.

Per collaborare, per proposte, segnalazioni o idee scrivici a interassociativo@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...